Menu di navigazione

Dichiarazioni Sostitutive e Acquisizione d'Ufficio dei Dati

Dichiarazioni sostitutive

Nei rapporti con la pubblica amministrazione ed i gestori di pubblici servizi i certificati e gli atti di notorietà sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni di cui ai seguenti punti:

a)      Dichiarazione sostitutiva di certificazione

Chiamata per semplicità "autocertificazione”, questa dichiarazione viene prodotta in luogo dei normali certificati, li sostituisce in via definitiva (non occorre presentare successivamente alcun certificato), ha la stessa validità temporale del documento sostituito, non deve essere mai autenticata, non è assoggettata all’imposta di bollo, né è necessario allegare copia del documento di identità. Con essa l’interessato attesta il contenuto di informazioni risultanti da registri, albi o elenchi tenuti da una Pubblica Amministrazione (utilizzare il modulo M-AG001).

L'elenco dei certificati sostituibili è contenuto tassativamente nell’articolo 46 del Testo Unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, approvato con D.P.R. 28 dicembre 2000,  n. 445.

b)     Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà

E’ una dichiarazione giurata concernente fatti, stati, qualità personali a diretta conoscenza dell'interessato; è resa nell’interesse proprio del dichiarante e può riguardare anche fatti, stati e qualità personali relativi ad altri soggetti di cui egli abbia diretta conoscenza. I casi in cui è possibile avvalersi di questo strumento sono ricavabili dagli articoli 19  e 47 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445 e comunque in tutte le ipotesi in cui la dichiarazione contenga notizie non ricomprese nell’elenco di cui al precedente punto.

Dette dichiarazioni, ai sensi dell’art. 37 del D.P.R. 28/12/2000 n. 445, sono esenti dall’imposta di bollo e non necessitano di autenticazione della sottoscrizione, anche qualora non siano collegate ad una istanza: è sufficiente che vengano firmate dall’interessato dinanzi al funzionario addetto oppure, se firmate altrove, che abbiano in allegato la copia non autentica di un valido documento di riconoscimento del sottoscrittore (utilizzare il modulo M-AG002).

La dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà può riguardare anche il fatto che la copia di un atto o di un documento conservato o rilasciato da una pubblica amministrazione, la copia di una pubblicazione ovvero la copia di titoli di studio o di servizio sono conformi all'originale. Tale dichiarazione può altresì riguardare la conformità all'originale della copia dei documenti fiscali che devono essere obbligatoriamente conservati dai privati (utilizzare il modulo M-AG004). 

 

Controlli sulle dichiarazioni

La pubblica amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli, anche a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive e, a tale scopo, il Comune di Mondovì ha adottato apposito Regolamento R-AG002.

 

Acquisizione d’Ufficio di dati e informazioni

         Ai sensi dell’art. 43 del D.P.R. 28 dicembre 2000,  n. 445, le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire d'ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive, nonché tutti i dati e i documenti che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni, previa indicazione, da parte dell'interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti, ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall'interessato.

Le richieste di verifica delle autocertificazioni da parte dei predetti soggetti possono essere inviate ai competenti settori del comune ai seguenti recapiti 

Ultima modifica: 24/01/2017