Menu di navigazione

ISTANZA DI AUTOTUTELA - TRIBUTI E CANONI COMUNALI

Descrizione del Procedimento e riferimenti normativi utili

Il procedimento è diretto ad ottenere la sospensione/annullamento/rettifica di avvisi di accertamento e/o il discarico di cartelle/ avvisi di pagamento per tributi comunali.

Regolamento per l’accertamento e la riscossione delle entrate tributarie R-CF001:   

Art.   7 - Attività di accertamento, liquidazione e sanzionatoria

Art.   8 - Autotutela

Art. 14 - Riscossione coattiva

Art. 15 - Abbandono del credito

Art. 16 - Regime sanzionatorio

Art. 17 - Esimenti

Unità Organizzativa responsabile dell'Istruttoria

Dipartimento Contabilità e Finanze

Responsabile del procedimento

Cardone Susi -  tel. 0174/559216

Conta Gioele -  tel. 0174/559323

mail: comune.mondovi@postecert.it

Modalità di avvio, modulistica e allegati

Modello per istanza: M-TR042

L’istanza, unitamente a copia di un documento di identità se la domanda non è sottoscritta in presenza del funzionario addetto, può essere presentata con le modalità di seguito indicate:

-  direttamente allo sportello del cittadino

-  posta ordinaria

-  posta elettronica ordinaria all’indirizzo: imu@comune.mondovi.cn.it - tari@comune.mondovi.cn.it

-  Pec all’indirizzo: comune.mondovi@postecert.it

 

Modalità per ottenere informazioni sul procedimento in corso da parte dell'interessato

ICI - IMU - TASI:

Tel. 0174/559216 - mail: imu@comune.mondovi.cn.it

ALTRI TRIBUTI E CANONI:

Tel. 0174/559323 - mail: tari@comune.mondovi.cn.it

Termini di conclusione del procedimento

30 giorni dal ricevimento della richiesta di autotutela

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

1) l'interessato può rivolgersi al responsabile del procedimento;

2) l'interessato può ricorrere al titolare del potere sostitutivo, entro 20 giorni dalla scadenza del termine per l'adozione del provvedimento. Il titolare del potere sostitutivo:

a) conclude il procedimento nel termine di 15 gg 

b) ovvero liquida 30 euro per ogni giorno di ritardo, fino ad un massimo di 2.000 euro.                

In caso di inottemperanza del titolare del potere sostitutivo, l'interessato può proporre ricorso al giudice amministrativo.    

Servizio on Line

Non vi sono al momento servizi on line legati a questo procedimento

Oneri e pagamenti, modalità di effettuazione

Oneri non previsti

Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia

Dr. Liliana Tascillo Dirigente Dipartimento Contabilità e Finanze