Menu di navigazione

Prorogata la mostra “Terre d’Europa”

Pubblicata il: 15.02.2014

Ancora due settimane di apertura per l’originale installazione ospitata a Mondovì in occasione del Giorno della Memoria

La mostra “Terre d’Europa” allestita nei locali del Monte di Pietà di Mondovì Piazza proroga il proprio periodo di durata fino a domenica 23 febbraio, secondo un nuovo orario di apertura. Nelle prossime settimane sarà possibile visitare l’esposizione il sabato e la domenica, sempre nella fascia oraria 15-18, mentre nei giorni feriali, l’apertura a favore di singoli, scolaresche e/o gruppi organizzati sarà possibile unicamente previa prenotazione al n. tel. 0174-43003 (Biblioteca Civica).

Birkenau, in tedesco, significa il posto delle betulle, per questa ragione, durante il loro cammino da Borgo San Dalmazzo ad Auschwitz, i pellegrini di Passodopopasso hanno deciso di segnare le settantasei tappe del loro viaggio con altrettante piccole betulle, affidando agli amici delle comunità che incontravano il compito di accudirle e farle crescere. Ogni volta che hanno lasciato una betulla, hanno avuto in cambio un sacchetto di terra e, arrivati alla meta, il 1° maggio 2011, davanti alla Judenrampe, il binario morto su cui i treni dei deportati terminavano il loro viaggio, hanno piantumato la loro ultima betulla che hanno concimato con le tante terre d’Europa raccolte.Fertile, creativa e rigogliosa, la terra, Grande Madre, che crea e conserva la vita, è l’elemento naturale per eccellenza, la materia primordiale, collegata al caos della creazione: essa, nella sua sacralità legata alle origini, accomuna l’intera umanità, eppure, raramente, la vita quotidiana porta a un contatto diretto con lei. Così, al termine del viaggio, arricchito dalla scoperta stupefacente che camminando con lentezza e calpestando il suolo un passo alla volta, si può creare un dialogo intenso e rigenerante con la terra che ci accoglie, Gimmi Basilotta ha voluto organizzare in un discorso espositivo pensieri, parole e sensazioni, creando un’istallazione artistica con le settanta terre raccolte.

La mostra rappresenta il cammino simbolico dell’Uomo verso la Vita, tra terre da guardare, da annusare, da sentire, da toccare con rispetto, che raccontano infiniti passi, infinite tracce, infinite e uniche storie.

 

L’ingresso è libero.

 

Mostra: “Terre d'Europa”

Racconto materico tra oggetti e parole di un cammino verso Auschwitz

 

Opera e installazione di Gimmi Basilotta

A cura della Compagnia “Il Melarancio” di Cuneo.

Progetto passodopopasso

 

Sede: Monte di Pietà di Mondovì Piazza (Vicolo Monte di Pietà, 1).

 

Per contatti:              Biblioteca Civica, tel. 0174-43003

                                 http://www.viaggioadauschwitz.com/?lang=it

File Allegati
MONTE1
passodopopasso2

Altre news del dipartimento