Menu di navigazione

“Majoliché”, tradizioni operative a confronto: Mondovì e Moustiers Sainte-Marie

Pubblicata il: 14.11.2014

Domenica 23 novembre evento aperto al pubblico nell’ambito del progetto Ceramicarte

“Majoliché”, tradizioni operative a confronto: Mondovì e Moustiers Sainte-Marie. Domenica 23 novembre (a partire dalle 9,30), in occasione della mostra “Polvere di stelle”, nell’ambito del progetto transfrontaliero italo-francese “Ceramicarte”, si svolgerà al Museo della Ceramica di Mondovì (piazza Maggiore 1) il seminario “Majoliché”. All’evento, aperto al pubblico, parteciperanno anche gli studenti dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino che ha inserito nel proprio piano di studi un Corso teorico-pratico di Arte Ceramica presso il Museo monregalese. L’iniziativa, ideata e promossa dalla Fondazione Museo della Ceramica Vecchia Mondovì, rientra nel progetto “Ceramicarte” realizzato dal Comune di Mondovì in partenariato con il Comune francese di Moustiers Sainte-Marie. Tutte le attività di “Ceramicarte”, volte alla valorizzazione della ceramica, sono attuate con il sostegno dell’Unione Europea (FESR - Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) e della Regione Piemonte nell’ambito del programma “Alcotra”. Per maggiori informazioni telefonare al numero 0174/330358 o scrivere all’indirizzo e-mail info@museoceramicamondovi.it.
I lavori inizieranno alle 9,30 con le relazioni di Cesare Morandini, consulente storico del Museo e autore di monografie sulla storia della ceramica monregalese e di Bernadette De Resseguer, già conservatrice del Museo della Ceramica di Moustiers Sainte-Marie. Morandini affronterà il nodo della tradizione produttiva locale, illustrando fasi e modalità di produzione così come emergono dai documenti di età francese e ottocenteschi, e in particolare dal cosiddetto “manoscritto Galvano” (conservato presso la Biblioteca Reale di Torino).  L’ex conservatrice del Museo della Ceramica di Moustiers interverrà con un’analisi della corrispondente tradizione operativa del comune francese in cui veniva realizzata, fino al XIX secolo, una maiolica di tipo classico, decorata “a gran fuoco” e “a piccolo fuoco”.
Alle 10,30 è prevista una visita guidata all’installazione multimediale “Tecniche produttive” del primo piano del Museo cui seguirà una visita libera al Museo e alla mostra “Polvere di stelle. La ceramica contemporanea di Céleste Boursier-Mougenot e Matteo Rubbi”. Alle 14,30 presso “UP”, il laboratorio creativo del Museo, Gianni Rovea e il personale della Besio 1842, condurranno il pubblico in un viaggio attraverso le diverse fasi del ciclo ceramico, effettuando saggi di foggiatura tradizionale per colaggio in forma, “alla bascula” (tondi) e di decorazione a pennello. La giornata si concluderà alle 17,30 circa.
La mostra “Polvere di stelle”, a cura di Chiara Bertola, Giacinto Di Pietrantonio e Christiana Fissore (ingresso libero), rimarrà aperta fino al 28 dicembre ed è visitabile con i seguenti orari: venerdì e sabato, dalle 15 alle 18, la domenica dalle 10 alle 18.

File Allegati
Programma

Altre news del dipartimento