Menu di navigazione

“Metamorfosi. Le impronte della leggerezza”, mostra di Luca Càssine

Pubblicata il: 07.04.2015

Galleria immagini

Nella prestigiosa cornice del Centro Espositivo Santo Stefano: inaugurazione sabato 11 aprile alle ore 11

Sabato 11 aprile alle ore 11, presso il Centro Espositivo ex Chiesa di Santo Stefano di Mondovì Breo (via Sant¹Agostino), sarà inaugurata la mostra “Metamorfosi. Le impronte della leggerezza” dell’artista braidese Luca Càssine. L’esposizione si colloca all’interno delle numerose proposte della 56° Fiera di Primavera che dà avvio alla stagione di apertura dei beni architettonici della Città inseriti nel "Sistema Urbano Integrato".
La mostra è un viaggio all’interno di Metamorfosi, progetto che nasce nel 2013 e che è dedicato alla rappresentazione simbolica della trasformazione. Sin dai tempi antichi, la farfalla (psyche) ha simboleggiato non solo il mistero della metamorfosi fisica, ma anche quello delle trasmutazioni più incantevoli dell’anima. È una delle immagini più poetiche dell’auto-rinnovamento psichico, capace di superare persino gli epiloghi traumatici. L’opera di Luca Càssine vuole restituire questo processo. Antiche stampe in trasformazione, carta preziosa che riverbera attraverso un battito di ali, l’emozione di un linguaggio che si trasmette nel movimento aggraziato di una farfalla. È questo il senso del progetto dell’artista braidese: i suoi lepidotteri, dall’estetismo geometrico, si librano in volo e con le loro lievi impronte diventano strumento di mutazione, di racconto e infine di liberazione.

L’artista - Luca Càssine è nato a Bra nel 1975. Grande appassionato di moda, design e arte è spesso in giro per il mondo alla ricerca di ispirazione. Proprio all’estero, nasce il suo percorso tematico: in una stanza della Tate Modern di Londra Luca rimane folgorato da “In and Out of Love”, celebre opera di Damien Hirst. Nelle due stanze senza finestre del museo, si lascia affascinare dalle migliaia di ali delle farfalle tropicali che battono dentro l’opera dell’artista inglese. È lì che la farfalla diventa la protagonista, il fulcro su cui costruire il progetto “Metamorfosi”.

Informazioni - La mostra sarà visitabile fino al 10 maggio, il giovedì e venerdì dalle 16 alle 19, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19; sabato 11 e domenica 12 aprile sarà aperta con orario continuato dalle 10 alle 19.Info: Città di Mondovì, tel. 0174/559.269, www.comune.mondovi.cn.it

Altre news del dipartimento