Menu di navigazione

Mostra "La felicità possibile. In Gesù Cristo il nuovo umanesimo"

Pubblicata il: 07.04.2015

Opere e documenti del patrimonio artistico della Diocesi di Mondovì in mostra nelle sale del Vescovado dal 10 aprile al 3 maggio 2015

Verrà inaugurata venerdì 10 aprile  nelle  sale del Vescovado a Mondovì Piazza la mostra “La Felicità Possibile: in Gesù Cristo il Nuovo Umanesimo”, fortemente voluta dal Vescovo di Mondovì, Monsignor Luciano Pacomio, che l’ha inserita nel programma di preparazione al 5° Convegno Ecclesiale Nazionale che si svolgerà il prossimo autunno a Firenze ( dal 9 al 13 novembre), il cui richiamo è nel sottotitolo della mostra. (http://www.firenze2015.it/ )

Il percorso espositivo con 11 opere e  8 documenti storici si snoda all’interno del Palazzo vescovile, già sede universitaria tra il 1560 e il 1566, che custodisce ambienti  di grande pregio storico ed artistico, quali la Sala delle Lauree, la Sala dei Vescovi e la Sala degli Arazzi  (quest’ultima ospita quattro arazzi realizzati su cartoni di Rubens e un crocifisso in avorio attribuito al Bernini). Saranno visitabili anche i salottini cinesi adiacenti alle sale espositive, solitamente non accessibili al pubblico..

Le opere e i documenti esposti  fanno parte del patrimonio  artistico della Diocesi di Mondovì, custodito in Cattedrale, nella Biblioteca del Seminario,  nell’archivio di Curia e della Misericordia, e nel Santuario di Vicoforte.

Di particolare rilievo la tela dell’Adorazione del Bambino, attribuita alla Bottega del Morazzone del Sec. XVI, recentemente restaurata e conservata nel Santuario di Vicoforte e la statua lignea  del Buon Pastore del sec. XVII, custodita nel Duomo di Mondovì. Tra i documenti esposti di estremo valore la bolla di Urbano VI (Perugia 8 giugno 1388) che assegna il titolo di Città a Mondovì ed erige la chiesa di San Donato in Cattedrale e una Bibbia stampata a Lione  nel 1569.

“Proprio  facendo riferimento alle linee guida del Convegno Ecclesiale – sostiene Monsignor Pacomio – si è voluto cucire insieme l’esposizione  di opere d’arte e documenti storici con parole e testi che  portino ad una lettura in chiave umana di Cristo, della sua vita e del suo annuncio, anche attraverso  un percorso che testimonia un intreccio di vite ed esperienze personali.” "La Mostra – aggiunge il Vescovo di Mondovì - corrisponde a una buona attesa delle fondamentali esigenze personali, di tentativi di collaborazione e di ricerca di risposte alle fondamentali esigenze umane. Una riscoperta, da riconoscere come vero appello, che per l’arte, la cultura, la fede resta un cristiano punto fermo: la storia umana di Gesù. Riscoprirsi umani e aprirsi  a prospettive sempre più radicali e coinvolgenti non è solo speranza, ma volontà di collaborare in modo profondo".

Con questo nuovo appuntamento, che fa seguito alla mostra “Oltre il tempo, la Croce”, allestita nell’autunno 2013 sempre in Vescovado, si intende continuare l’opera di sensibilizzazione e raccolta di adesioni  al progetto del Museo diocesano da ospitare nei locali sotterranei del Duomo.
Curatori della mostra gli architetti Gianpiero Danni e Igor Violino, con il coordinamento dell’arch. Luciano Marengo dell’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi di Mondovì, e la consulenza storico-artistica di Giancarlo Comino e Laura Marino.
Le sezioni della mostra: “Eventi e memorie”, “Morte e vita”, “Gesù-Uomo. Ucciso e glorificato”.

INAUGURAZIONE:

venerdì 10 aprile ore 17.00

presso il cortile del Vescovado, in caso di maltempo Sala "Ghisleri"

Via F.Gallo, 7 Mondovì (CN)

ORARI: sabato, domenica e festivi 15.00|18.00

INFO: www.diocesimondovi.it

 

Visite per le scuole su prenotazione al numero 0174 41549 Antonio Rizzi

Altre news del dipartimento