Menu di navigazione

2 E 3 LUGLIO: A MONDOVÌ DI SCENA ASPETTANDO COLLISIONI

Pubblicata il: 21.06.2016

Galleria immagini

Nell’ambito del Premio Fracchia istituito dal Comune, ecco il programma degli incontri e dei concerti ad ingresso gratuito

Tutto pronto per “Aspettando Collisioni – Premio Giornalistico Fracchia” a Mondovì sabato 2 e domenica 3 luglio, con tanti ospiti e attività di animazione per le piazze della città. Il nuovo appuntamento culturale monregalese regalerà alla nostra città un ricco programma di ospiti e incontri, aggiungendo al cartellone di attività tanta musica e animazione per le strade del centro storico. Una soluzione convintamente sostenuta dalla direzione di Collisioni, dall’Amministrazione comunale, dalle associazioni dei commercianti e dai tanti sostenitori dell’iniziativa per favorire la promozione e la valorizzazione in chiave turistico-commerciale del salotto di Mondovì. Una grande kermesse di letteratura e musica da tutto esaurito.

LE LOCATION  E IL PERCORSO IN CITTA’
“Aspettando Collisioni” quest’anno sarà interamente gratuito e invaderà direttamente le vie e le piazze della Città, interagendo con il riqualificato centro storico pedonale di Mondovì.
In Piazza Cesare Battisti (Piazza Blu) verrà allestito il consueto palco dedicato agli  incontri con gli scrittori e i giornalisti e ospiterà i concerti di Roberto Vecchioni (sabato 2 luglio) e Gino Paoli (domenica 3 luglio).
L’animazione di strada coinvolgerà tutte le vie di Mondovì, a partire da Piazza San Pietro, con spettacoli di circo da strada, trampoli, trucca-bimbi, spettacoli di giocoleria e un format di spettacoli e improvvisazioni molto amato dal pubblico con attori che leggeranno pagine di libri ai passanti, trasformando la parola scritta in situazioni comiche e molto coinvolgenti per il pubblico.
Il percorso di animazione proseguirà lungo via Sant’Agostino per arrivare a Piazza Santa Maria Maggiore, la location dedicata alle giovani Band Emergenti (Piazza Verde).
Ecco di seguito il programma e gli orari del palco letteratura.

PALCO LETTERATURA - SABATO 2 LUGLIO - PIAZZA CESARE BATTISTI
Alle ore 14 ad inaugurare il cartellone letterario di Aspettando Collisioni a Mondovì sarà Guido Catalano, torinese classe 1971, e caso probabilmente unico in Italia: ha venduto migliaia di libri (di poesia) ed è stato capace di collezionare oltre centocinquanta readings all'anno in tutto il Paese, uno più affollato dell'altro. Guido Catalano presenterà il suo primo romanzo “D’amore si muore, ma io no”, leggendone le pagine più esilaranti. Una storia piena d’amore, di sesso, d’inseguimenti d’auto, di ansia da prestazione e probabilmente uno dei pochi romanzi d’amore dove il primo bacio arriva a pagina 195. A moderare l'incontro sarà il vincitore del Premio Cesare Augusto Fracchia 2016.
A seguire, alle ore 15, a salire sul palco sarà Serena Dandini, ideatrice di programmi tv come Avanzi e La Tv delle Ragazze e conduttrice che più di ogni altra in Italia ha saputo portare avanti un progetto di satira di qualità e spessore a partire dagli anni ‘80 ad oggi. Serena Dandini presenterà il suo libro “Il futuro di una volta” (Rizzoli) in cui una madre che non ha mai smesso di sentirsi una ragazzina e una figlia che vive all'insegna "del minimo del rischio con il minimo delle soddisfazioni" vengono raccontate con l’inconfondibile vitalità e lo spiccato senso dell'umorismo della conduttrice. A moderare l'incontro sarà Elena Masuelli, redattrice de "La Stampa".
Il pomeriggio di incontri prosegue alle 16:30 con Valerio Massimo Manfredi, archeologo classico che ha insegnato e tenuto seminari in varie università italiane e straniere. Ha scavato e condotto spedizioni scientifiche in molti Paesi collaborando con prestigiosi istituti di ricerca e ha pubblicato numerosi articoli e saggi in riviste scientifiche internazionali. Come autore di narrativa ha pubblicato diciannove romanzi e il  24 marzo scorso sono cominciate le riprese de "Lo Scudo di Talos", un film internazionale tratto dal suo romanzo omonimo. A Mondovì parlerà del concetto di tempo per un archeologo che “è materia, è il trascorrere dei pensieri e delle civiltà”.
Alle 18 sarà la volta di Gene Gnocchi: il noto comico e conduttore TV, autore nel 2015 del libro "Cosa fare a Faenza quando sei morto" (Bompiani) allieterà il pubblico di Mondovì con aneddoti e racconti della sua lunga carriera televisiva e teatrale. A condurre l'incontro Enrico Anghilante, fondatore e direttore della testata di news online TargatoCN.
Alle ore 19:30 Aspettando Collisioni ospiterà Renato Pozzetto. Il comico milanese, con la sua ironia surreale e stralunata, è sicuramente uno dei più amati e noti del panorama italiano. A Mondovì Pozzetto si racconterà ripercorrendo la sua carriera e le sue gag più famose, in cui di fronte alle situazioni più assurde esibisce la più assoluta freddezza e 'nonchalance', scatenando un umorismo davvero irresistibile. Con lui sul palco l'attore Fabrizio Pagella.

PALCO LETTERATURA - DOMENICA 3 LUGLIO - PIAZZA CESARE BATTISTI
Il palinsesto letterario di Aspettando Collisioni riprende domenica 3 luglio alle ore 14 con Philippe Daverio. Il celebre critico d’arte, giornalista e conduttore televisivo salirà sul palco di Mondovì per rilanciare il suo movimento Save Italy, a favore della salvaguardia del patrimonio ambientale, una ricchezza enorme, tanto naturale quanto storica, che va custodita e valorizzata come elemento di immenso valore artistico e culturale.
A seguire, alle 15:30, Il fotografo milanese Oliviero Toscani, conosciuto internazionalmente come la forza creativa dietro i più famosi giornali e marchi del mondo, creatore di immagini e campagne pubblicitarie, pronuncerà la sua arringa contro “i professionisti della creatività” e il loro conformismo burocratico presentando il suo nuovo libro "Dire Fare Baciare." (Rizzoli). A moderare l'incontro il Caporedattore de "La Stampa Cuneo" Gianni Martini.
Alle 18:30 sarà il momento di Marco Travaglio, che porterà il scena “Perchè no. Tutte le bugie del Referenzum", uno spettacolo per denunciare il silenzio delle televisioni rispetto al Referendum costituzionale. Travaglio chiede da mesi che sia offerto ai cittadini un confronto in tv con il Ministro Boschi, ma invano. Dunque, ha deciso di portare in scena le ragioni del No contrapposte a quelle del Sì con l’attrice Giorgia Salari nei panni della Boschi (con le frasi testuali della ministra delle Riforme). Lo spettacolo è prodotto dalla Società Editoriale il Fatto S.p.A.

I DUE GRANDI CONCERTI - PIAZZA CESARE BATTISTI
ROBERTO VECCHIONI - SABATO 2 LUGLIO ORE 21
GINO PAOLI – DOMENICA 3 LUGLIO ORE 21
Non mancherà di certo la musica. Sabato sera sarà la volta di Roberto Vecchioni. Artista a tutto tondo, non è soltanto uno dei più grandi esponenti della canzone d'autore in Italia, ma anche romanziere, saggista, professore. Roberto Vecchioni  si esibirà in concerto intervallando alla musica alcune letture tratte dal nuovo libro “La vita che si ama” (Einaudi) con i suoi musicisti per uno spettacolo studiato appositamente per il festival.
Domenica sarà la volta di Gino Paoli a salire sul palco accompagnato dal grande Danilo Rea, il pianista che ci invidiano di più all'estero. Prosegue, infatti, la preziosa collaborazione tra il cantautore e il pianista, in uscita nel 2016 con il loro terzo album, dedicato alla canzone d'autore francese. Il concerto vedrà duettare uno dei più grandi interpreti della canzone d’autore italiana e uno dei più lirici e creativi pianisti di oggi.

IL PREMIO FRACCHIA ED IL NUOVO PREMIO AL MIGLIOR REFUSO
Anche quest’anno l’appuntamento sarà legato al Premio Giornalistico Fracchia, istituito dal Comune di Mondovì per ricordare una figura di spicco del giornalismo e della cultura monregalese, Cesare Augusto Fracchia. Alla base del Premio la volontà di continuare il lavoro di Fracchia: promuovere la città di Mondovì che insieme a Collisioni è diventata bottega creativa e cantiere di idee per ridefinire e sperimentare l'identità cittadina. La cultura, espressione di tradizioni e specificità del territorio, si incontra, nel caso di Mondovì, con l'arte declinata in tutte le sue manifestazioni al fine di educare le giovani menti ad un pensiero poliedrico e eclettico.
L’iniziativa quest’anno si arricchisce di un nuovo e originale premio, quello al miglior refuso, ovvero all’errore di stampa più simpatico e curioso. Per la sua prima edizione verranno assegnati due riconoscimenti, uno a rilevanza nazionale e l’altro riferito espressamente al refuso apparso sui settimanali monregalesi. I riconoscimenti ed i premi verranno consegnati in occasione del festival “Anteprima Collisioni 2016”.

INFORMAZIONI
info@collisioni.it / tel. +39 389 2985454 / www.collisioni.it
twitter: @collisioni #collisioni16 | facebook: Collisioni Festival

Altre news del dipartimento