Menu di navigazione

Si presenta il libro di Bruno Baudissone "Punti di vista.Interviste dal Gregoriano al Rock"

Pubblicata il: 14.09.2013

Venerdì 20 settembre 2013, alle ore 17,00 presso Sala Polivalente del Museo della Ceramica

Venerdì 20 settembre 2013, alle ore 17,00 presso Sala Polivalente del Museo della Ceramica (Piazza Maggiore, 1 Mondovì Piazza) si terrà la presentazione del libro “Punti di vista. Interviste dal Gregoriano al Rock” di Bruno Baudissone (Edizioni Rugginenti, Milano, 2012) a cura di Giuliana Bagnasco e Claudio Bo e con la presenza dell’autore. L'evento è organizzato dall'Associazione culturale"Gli Spigolatori" in collaborazione con il Comune di Mondovì nell'ambito della rassegna di presentazioni librarie realizzate dalla Biblioteca Civica. L'ingresso è libero.
"Punti di Vista. Interviste musicali dal Gregoriano al Rock" è una raccolta di umanissime conversazioni con i protagonisti della scena musicale.
Colloqui profondi, spesso informali – e per questo capaci di trascendere i confini dell’intervista per sfociare nell’aneddoto e nella confidenza – che Bruno Baudissone ha intavolato di volta in volta con concertisti, compositori, direttori d’orchestra, protagonisti della musica popular e della danza, critici musicali, attori, scrittori e registi.
“Solo recentemente - racconta Baudissone nella presentazione - riordinando vecchie carte a seguito di un trasloco, mi sono reso conto di quanto materiale interessante avessi a diposizione. Si trattava di ritagli di giornali e riviste, fotocopie, dattiloscritti salvati chissà come, ma destinati, prima o poi, a scomparire. Ho pertanto deciso di mettere in ordine quelle interviste e di raccoglierle in un volume, in modo che si potesse garantire una qualche sopravvivenza a testimonianze, per certi versi, uniche e preziose”.
Pollini, Karajan, Stockhausen, Morricone, Modugno, Baglioni, la Mutter e la Argerich, Montale, Proietti, Gassman... La serie degli incontri – oltre novanta conversazioni – mette a confronto visioni della musica e dell’arte lontane, in alcuni casi opposte, spesso complementari. Veri e propri punti di vista che si compongono, come in un caleidoscopio, per restituire al lettore un’immagine vivida di quarant’anni di civiltà musicale contemporanea.

Altre news del dipartimento