Menu di navigazione

Assegnazione alloggi di edilizia sociale

Descrizione del Procedimento e riferimenti normativi utili

In applicazione della Legge Regionale 17/02/2010 n. 3 e dei suoi regolamenti attuativi, il Comune approva il bando di concorso per la formazione della graduatoria generale per l'assegnazione degli alloggi di edilizia sociale che si rendono disponibili nel Comune di Mondovì.

Il Dirigente dell'unità organizzativa competente approva il bando di concorso ed adotta i provvedimenti di assegnazione degli alloggi di edilizia sociale che si rendono disponibili durante il periodo di efficacia della graduatoria definitiva.

Il bando di concorso contiene una serie di requisiti vincolanti ed inderogabili per la Commissione preposta alla formazione della graduatoria provvisoria e definitiva dell’Agenzia Territoriale per la Casa del Piemonte Sud, per i richiedenti e per tutti coloro che intervengono nel procedimento. La procedura si snoda attraverso una serie di fasi disciplinate dalla normativa di seguito indicata. 

Legge Regionale 17 febbraio 2010 n. 3, Norme in materia di edilizia sociale.

Decreto del Presidente della Giunta Regionale 04/10/2011 n. 9/R di approvazione del “Regolamento del bando di concorso e della graduatoria, in attuazione dell’articolo 5, comma 9 della legge regionale 17 febbraio 2010, n. 3 e, in particolare, per quanto interessa il presente procedimento:

- l’art. 9 che, al comma 1, dispone che: “Non può essere assegnato un alloggio di dimensioni superiori a quelle definite nell’Allegato A (Tabella 1. Dimensioni massime dell’alloggio da assegnare), in relazione alla composizione del nucleo.”;

- l'art. 10 che stabilisce che l’alloggio deve risultare adeguato alla composizione del nucleo familiare in riferimento ai parametri stabiliti nell’Allegato B.

  

Unità Organizzativa responsabile dell'Istruttoria

Dipartimento Istruzione-Cultura-Sport-Assistenza-Tempo libero

Responsabile del procedimento

Istruttore amministrativo ufficio socio-assistenza.

Al predetto responsabile è possibile rivolgersi per informazioni nei seguenti giorni ed orari: martedì, mercoledì e venerdì  dalle ore 8,30 alle ore 12,30 e dalle ore 14,00 alle ore 17,00, giovedì e sabato dalle ore 8,30 alle ore 12,30.

Tel. 0174/559.298

e-mail culturasportassistenza@comune.mondovi.cn.it 

 

Modalità di avvio, modulistica e allegati

Il procedimento è avviato con l’approvazione del bando di concorso, unitamente al modello di domanda (modello M-AS009) per la partecipazione alla procedura.

Alla domanda vanno allegati i documenti, le dichiarazioni sostitutive di certificazione e le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà indicati nel bando.

Modalità per ottenere informazioni sul procedimento in corso da parte dell'interessato

E’ possibile ottenere informazioni e chiarimenti presso lo Sportello Unico Polivalente del Comune di Mondovì e/o contattando il responsabile del procedimento.

Il bando di concorso è pubblicato all’Albo Pretorio e sul sito internet istituzionale del Comune di Mondovì, unitamente alla modulistica per la presentazione della domanda.

Termini di conclusione del procedimento

Il procedimento si conclude con la pubblicazione della graduatoria definitiva, entro 12 mesi dalla data di emissione del bando di concorso.Tale graduatoria ha validità, ai sensi dell’art. 5 comma 6 della L.R. n. 3/2010, a decorrere dal giorno successivo alla sua pubblicazione all’Albo Pretorio del Comune. L’iscrizione in graduatoria è mantenuta per tutto il tempo di validità della stessa, ovvero sino all’emissione di un nuovo bando di concorso e formazione della relativa graduatoria.

L’assegnazione dell’alloggio è subordinata al permanere dei requisiti posseduti al momento della formazione della graduatoria e decade nei casi previsti dall’art. 17 della L.R. 3/2010.

Il procedimento di assegnazione alloggio si conclude entro 90 giorni dalla comunicazione al Comune di alloggio sfitto da parte dell’Agenzia Territoriale per la Casa del Piemonte Sud.

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

Entro 30 giorni dalla pubblicazione della graduatoria provvisoria, l’interessato può presentare ricorso alla Commissione preposta alla formazione delle graduatorie, che provvede entro i successivi 45 giorni.

Avverso la graduatoria definitiva, l’interessato  può esperire, alternativamente:

- ricorso amministrativo straordinario innanzi al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria, ai sensi dell’art. 8 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199;

- ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale del Piemonte, entro 60 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria, ai sensi delle disposizioni del codice del processo amministrativo (cpa), di cui al D. Lgs. 2 luglio 2010 n. 104.

Servizio on Line

Non vi sono al momento servizi on line legati a questo procedimento

Oneri e pagamenti, modalità di effettuazione

Marca da bollo del valore corrente.

Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia

Ai sensi dell’art. 2 comma 9 ter della Legge 241/1990, decorso inutilmente il previsto termine per la conclusione del procedimento, l’interessato può rivolgersi al titolare del potere sostitutivo affinché concluda il procedimento attraverso le proprie strutture interne.

L’art. 111 del Regolamento sull’ordinamento generale degli Uffici e dei Servizi R-HR010 individua detto titolare nella persona del Segretario Generale, a cui è possibile inoltrare la relativa istanza.