Menu di navigazione

Città di Mondovì e Sentiero “Landandè”: gettate le basi per la collaborazione

Pubblicata il: 05.10.2018

Galleria immagini

Il Comune di Mondovì patrocina l’edizione 2018 dell’Eco Trail e guarda alla possibilità di unirsi all’anello di sentieri

Tra le novità dell’edizione 2018 dell’Eco Trail “Landandè”, ci sarà anche la concessione del patrocinio del Comune di Mondovì, che sancisce ufficialmente l’amicizia tra il sentiero collinare e la Città, nel nome delle bellezze paesaggistiche del Monregalese. Il “Landandè” è un sentiero che si sviluppa oggi nel territorio dei Comuni di Briaglia, Niella Tanaro, San Michele Mondovì e Vicoforte: circa 41 km di tracciato che mettono in collegamento diversi punti di interesse storico artistico, dalla Basilica del Santuario di Vicoforte ai laghi di Briaglia, dalle cappelle campestri al Bricco della Guardia, da cui, il 21 aprile del 1796, Napoleone Bonaparte assistette alla Battaglia di Mondovì. Presto, anche la Città del Belvedere, con i suoi tesori artistici, potrebbe unirsi ai Comuni già citati, ampliando di molto la lunghezza e l’offerta del sentiero “Landandè”. È quanto emerso nel primo importante incontro avvenuto tra le parti, che ha gettato basi concrete per l’ampliamento del Sentiero. «È proprio nell’ottica della collaborazione futura – commenta il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano –, che siamo lieti di patrocinare l’iniziativa. Quella del “Landandè” è senz’altro una realtà interessante dal punto di vista della valorizzazione del paesaggio e Mondovì potrebbe contribuire al “fiore di sentieri” con un nuovo importante petalo. Da parte nostra, c’è la massima disponibilità a portare avanti tutte le iniziative necessarie ad essere annessi al circuito». Il patrocinio dell’ormai tradizionale Eco Trail è un segnale forte in questa direzione. La corsa, che si terrà il 14 ottobre 2018, si articolerà in due competizioni: una da 23 km e una da 8. Parallelamente, si svolgerà la corsa podistica non competitiva, sempre di 8 km. Le iscrizioni sono aperte.

«Il progetto del “Sentiero Landandè" – spiega il presidente del Comitato, Erminio Meroni – è nato il 24 maggio 2010 dall'idea di nove soci fondatori: l’obiettivo era (ed è rimasto) quello di promuovere e valorizzare il territorio delle “Langhe Monregalesi”. Percorribile in tutte le stagioni dell’anno, è diventato un sentiero “social”, che interagisce con i camminatori. Il suo punto di forza è la flessibilità: ha infatti diverse vie d’accesso, che consentono numerose opzioni di percorso. Sotto la presidenza del compianto Guido Tomatis, il sentiero originale è stato valorizzato ed ampliato con i nuovi petali di Niella Tanaro e San Michele. Per queste ragioni, il Comitato conferma la massima disponibilità a valutare un eventuale nuovo petalo sul territorio del Comune di Mondovì, che dovrà rispecchiare i canoni propri del sentiero originale. La crescita del percorso rientrava d’altronde negli obiettivi stessi del Comitato fondatore, che ha sempre inteso il camminare, anche con il pensiero, un’attività senza limiti».

Altre news del dipartimento