Menu di navigazione

Asilo Nido comunale: anno educativo al via

Pubblicata il: 16.10.2018

Galleria immagini

La struttura di via degli Artigiani verrà ufficialmente inaugurata sabato 20 ottobre alle ore 15

Il nuovo Asilo nido comunale di via degli Artigiani verrà ufficialmente inaugurato sabato 20 ottobre alle ore 15. La struttura, composta da moduli abitativi di alto livello qualitativo, consentirà di garantire il servizio alle famiglie anche per l’anno scolastico appena cominciato, “soluzione temporanea” adottata per non penalizzare il servizio, fondamentale riferimento educativo per la Città. I sessanta bambini che il fabbricato è in grado di accogliere hanno cominciato a frequentare regolarmente il Nido a partire da lunedì 15 ottobre, nel pieno rispetto di quanto preventivato. L’Amministrazione comunale interverrà, comunque, sull’edificio di via Ortigara, che necessita di lavori di adeguamento sismico. «L’impegno economico assunto – dichiara il sindaco, Paolo Adriano – dimostra l’importanza che intendiamo dare all’Asilo Nido comunale. Si tratta di un servizio molto oneroso per il Comune, ma che non deve essere valutato in termini economici: siamo convinti che sia un’offerta indispensabile per le famiglie e, come tale, vada opportunamente tutelato. Un caloroso ringraziamento deve essere indirizzato al Dipartimento Lavori Pubblici, all’Area Patrimonio del Comune e, naturalmente, al personale della struttura, che ha lavorato a tempo pieno, e senza risparmio di energie, per il trasloco degli arredi e del materiale necessario per consentire lo svolgimento dell’anno educativo nel rispetto degli elevati standard di qualità a cui gli utenti sono abituati».

Asilo Nido: un servizio fondamentale da oltre quarant’anni

La struttura di via Ortigara, interessata dai lavori di adeguamento antisismico, è stata inaugurata nel settembre del 1978, costruita appositamente per trasferire il servizio dalla sede di via Cottolengo. La precedente sede di Breo non era infatti più adeguata per accogliere i trenta bambini iscritti all’epoca. Le operatrici erano allora puericultrici e l’Asilo aveva per lo più una valenza assistenzialistica, di aiuto alle donne lavoratrici. Lo dimostra, ad esempio, una petizione degli Anni ‘80 attraverso cui le madri lavoratrici in fabbrica, di fronte all’impossibilità di sostituire due puericultrici in maternità (e quindi alla prospettiva di una riduzione dell’orario di apertura), chiedevano di potersi accollare le spese per l’assunzione di altre operatrici, garantendo così l’apertura del Nido fino alle ore 18. Con il passare del tempo e la consapevolezza dell’importanza del servizio, le richieste da parte delle famiglie sono aumentate: negli Anni ’80 la struttura divenne in grado di ospitare sessanta bambini, numero cresciuto ulteriormente negli Anni ’90, con la costruzione dell’ala nuova, quando la capienza dell’edificio arrivò a settantacinque posti. La nascita di altri Asili sul territorio ha permesso, nel tempo, di soddisfare la lunga lista d’attesa che da sempre caratterizza la struttura comunale, segno dell’apprezzamento del servizio sull’intero territorio Monregalese.

La festa di inaugurazione: le famiglie sceglieranno il nome da dare all’Asilo

La festa di inaugurazione, organizzata dalla Città di Mondovì con la collaborazione di tanti attori del territorio, avrà luogo sabato 20 ottobre alle ore 15 presso la struttura di via degli Artigiani 5 e sarà aperta a tutta la cittadinanza. Curiosità: durante l’evento, le famiglie saranno invitate a scegliere il nome dell’Asilo mediante il concorso “Asilo nido cerca nome”. Alla festa di inaugurazione hanno collaborato, a vario titolo, molti sponsor privati, a cominciare da “Delta Pubblicità”, che ha fornito gli adesivi colorati per la decorazione esterna della struttura. Per tutto il pomeriggio, bambini e genitori potranno cimentarsi nei laboratori ludico-didattici offerti da “Michelis-Specialità artigianali”, divertendosi a preparare i maltagliati all’uovo, tirando la sfoglia con la macchina a manovella come da tradizione e personalizzando la loro confezione con i colori dell’autunno. Insieme a “Slow Food Monregalese”, poi, impareranno a costruire una casetta per gli uccellini con materiali di recupero. Il “Ludobus” dell’associazione “Respiro”, presente grazie all’impegno di “Preve Costruzioni”, proporrà tanti giochi di una volta, mentre la merenda sarà offerta da “Forneria Forlani”, “StudioElementi”, “Michelis” e “Slow Food Monregalese”. La festa sarà animata dall’intrattenimento musicale di Attilio Ferrua, alla presenza di alcuni amici della casa di riposo “Sacra Famiglia”.

Altre news del dipartimento