Menu di navigazione

“Educazione alla cittadinanza”: prosegue la raccolta firme

Pubblicata il: 17.10.2018

Una proposta di legge di iniziativa popolare per l’introduzione dell’educazione alla cittadinanza come materia scolastica autonoma.

Anche a Mondovì prosegue la raccolta firme a sostegno della proposta di legge di iniziativa popolare per “l’introduzione dell’educazione alla cittadinanza come materia scolastica autonoma, con voto, nei curricula scolastici di ogni ordine e grado. L’iniziativa, promossa dal Comune di Firenze con il sostegno dell’Anci, ha preso avvio lo scorso 14 giugno, con il deposito, da parte di una delegazione di sindaci, della proposta di legge in Corte di Cassazione. A Mondovì, tutti coloro che sono interessati alla sottoscrizione potranno rivolgersi allo Sportello Unico Polivalente, sito al piano terra del Palazzo comunale, muniti di un valido documento di identità. Le firme potranno essere depositate dal martedì al sabato, dalle ore 08,30 alle ore 12,30; il martedì e il venerdì anche dalle ore 14 alle ore 17.

«L’iniziativa – dichiara l’assessore all’Istruzione, Luca Robaldo – sta riscuotendo un importante successo in tutta Italia. Raccogliamo l’appello dell’Anci a rilanciare la campagna di sottoscrizione, con l’obiettivo di raggiungere le 50 mila firme necessarie per presentare la proposta di Legge. L’introduzione dell’insegnamento di educazione alla cittadinanza come materia autonoma risponderebbe ad un’esigenza diffusa della comunità e fornirebbe certamente ai giovani quelle regole di convivenza utili a trasformarli in “buone cittadine e buoni cittadini”».

Altre news del dipartimento