Menu di navigazione

DISCIPLINA DELLO SVOLGIMENTO DELLA CAMPAGNA ELETTORALE SUL TERRITORIO COMUNALE

Pubblicata il: 18.04.2019

Le richieste vanno presentate al Protocollo generale a partire dal 19 aprile 2019. Di seguito tutte le informazioni e le novità sull'occupazione suolo pubblico.

Nella seduta di giovedì 18 aprile 2019, la Giunta comunale ha disciplinato l’utilizzo delle aree pubbliche e dei locali di proprietà comunale per consentire il regolare e ordinato svolgimento della campagna elettorale, in vista sia dell’elezione dei membri del Parlamento Europeo sia del Presidente della Giunta e del Consiglio regionale del Piemonte, che si terranno il prossimo 26 maggio.

PIAZZE PUBBLICHE PER COMIZI ELETTORALI

A fronte di richiesta scritta, protocollata ed assegnata all’Ufficio elettorale, ferme restando le norme sulle riunioni elettorali, potranno essere destinate ai comizi, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle relative richieste, parti delle seguenti aree pubbliche: piazza Maggiore (non durante il mercato del venerdì); piazza Ellero, a monte della tettoia sud (non durante mercati e mercatini); piazza Cesare Battisti; piazza XXIX Aprile; piazza S. Maria Maggiore; parco Europa (anfiteatro).

SALE E LOCALI DI PROPRIETÀ COMUNALE

A fronte di richiesta scritta, protocollata ed assegnata al Dipartimento Cultura e a fronte della corresponsione delle tariffe ordinarie previste per l’utilizzo di tali locali, la Sala Conferenze “Luigi Scimè” e il Teatro “Baretti” vengono concessi ai rappresentanti dei partiti e dei movimenti politici presenti nella competizione elettorale, secondo l’ordine cronologico di presentazione delle richieste e compatibilmente con altre prenotazioni alla stessa data già accettate.

OCCUPAZIONE SUOLO PUBBLICO CON BANCHETTI PROPAGANDA ELETTORALE

Previa presentazione di richiesta scritta, protocollata e assegnata al Comando di Polizia Locale, l’occupazione Suolo Pubblico con banchetti e gazebo per la propaganda e la distribuzione del materiale elettorale è consentita in piazza Maggiore (area pedonale antistante portici sottani), piazza Monteregale, corso Statuto (area pedonale ex bagni pubblici; area pedonale antistante i portici “della clinica”; intersezione con via Marconi), area ponte Silvestrini (solo al sabato), area pedonale antistante l’ex stazione di Breo.

Numero, localizzazione e dimensioni delle aree disponibili sono indicati nell’apposito elaborato redatto dal Comando di Polizia Locale, che, sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle richieste, rilascia il titolo autorizzativo.

Per le sole richieste presentate entro le ore 12,00 di venerdì 26 aprile si procederà all’assegnazione a seguito di sorteggio delle aree per le quali il numero di richieste utili sia superiore alla disponibilità delle stesse. L’eventuale sorteggio si svolgerà venerdì 26 aprile, alle ore 18,00, in Sala Consiglio.

PROPAGANDA FONICA

La propaganda fonica mediante veicoli mobili è consentita limitatamente al preannuncio del luogo e dell’ora in cui si terranno i comizi e le riunioni di propaganda elettorale, ed esclusivamente nel giorno della manifestazione e nel precedente.

La propaganda fonica potrà avere luogo nella fascia oraria 9,30-21,30, previa semplice comunicazione al Comune (via fax o PEC o mail o posta ordinaria) entro il giorno precedente allo svolgimento della stessa. Al Comune dovranno essere comunicati: giorni e orari di svolgimento, comizi e riunioni di riferimento; modello, targa, proprietario e conducente del veicolo; percorso; messaggio sonoro diffuso.

La propaganda fonica dovrà svolgersi nel rispetto del Regolamento di Polizia Urbana.

PUBBLICITÀ ELETTORALE

La pubblicità elettorale mediante veicoli (c.d. vele) è consentita soltanto in forma itinerante, in quanto rientra nella propaganda figurativa non luminosa su mezzi mobili. La sosta di tali veicoli è da ritenersi ammessa unicamente nei limiti fissati dalle norme e per un periodo non superiore ad un’ora, anche di notte e in spazi autorizzati dal Codice della Strada (nel caso la sosta dovesse essere prolungata per più di un’ora, gli stessi dovranno essere oscurati).

AVVERTENZE PARTICOLARI

La presente disciplina sarà applicata a partire da venerdì 26 aprile 2019. L’ordine cronologico di presentazione delle richieste è dato dalla loro protocollazione: a tal fine si stabilisce di concentrare tale adempimento presso l’ufficio protocollo generale – Dipartimento Segreteria Generale – C.so dello Statuto n. 13.

Non verrà tenuto conto delle richieste protocollate in uffici diversi e non saranno prese in considerazione istanze pervenute in data antecedente l’adozione della presente deliberazione e, conseguentemente, saranno accettate solo quelle presentate a decorrere dalla data del 19 aprile 2019.

Altre news del dipartimento