Menu di navigazione

Nuova viabilità nel rione Borgato: al via il periodo di sperimentazione

Pubblicata il: 09.09.2019

Galleria immagini

Entrano in vigore le modifiche alla disciplina della viabilità e della sosta discusse nei mesi scorsi con i residenti: il ponte del Borgato sarà a senso unico “in entrata”, mentre il ponte Itis a senso unico “in uscita”.

É cominciato lunedì 9 settembre 2019, alle ore 19, il periodo di sperimentazione della nuova disciplina della viabilità nel rione Borgato, dove sono entrate in vigore le modifiche discusse con la popolazione nell’aprile scorso e istituite con apposita ordinanza.

Il ponte Borgato diventa a senso unico di marcia “in entrata”: sarà percorribile, cioè, esclusivamente dai veicoli provenienti da via Francesco Perotti e via Aldo Moro in direzione via Molino Borgato. Resta in vigore il divieto di transito sul ponte ai veicoli aventi massa a pieno carico superiore a 3,5 tonnellate. Per la corrente di traffico proveniente da ponte Borgato sono istituite le direzioni consentite a destra (via Molino Borgato) e a sinistra (via di Curazza).

Istituito il senso unico di marcia anche in via di Curazza, percorribile esclusivamente da via Oderda o dal ponte Borgato in direzione piazzale Itis.

Senso unico “in uscita” sul ponte Itis, sul quale la sola direzione consentita sarà dal piazzale dell’Isituto “Cigna” a piazza Perotti.

In via Oderda, all’intersezione con via di Curazza e via Molino Borgato, è istituita la direzione consentita a destra e a sinistra.

Con la medesima ordinanza, è istituito il limite massimo di velocità di 30 km/h in via Oderda, via di Curazza, ponte Itis e piazza Perotti.

Ogni altro precedente provvedimento relativo alla disciplina della circolazione in ponte Borgato, via di Curazza, piazzale Itis, ponte Itis e via Oderda che risulti in contrasto con la nuova disciplina della viabilità si intende revocato. Nei primi trenta giorni di sperimentazione verrà apposta in loco segnaletica di pericolo.

Come annunciato nei mesi scorsi, tali modifiche si sono rese necessarie al fine di salvaguardare l’incolumità dei pedoni (che il doppio senso di circolazione sul ponte Borgato non consentiva adeguatamente) e, al tempo stesso, tutelare un’infrastruttura sulla quale, da quanto emerso dal monitoraggio svolto nei mesi scorsi dal Comune, transitano in media trentamila veicoli alla settimana. 

In allegato l'ordinanza completa.

 

File Allegati
PDF 259

Altre news del dipartimento