Menu di navigazione

Imu e Tasi, scadenze e informazioni

Pubblicata il: 09.06.2014

Su questo sito disponibile un programma che consente di effettuare autonomamente il calcolo dei tributi e la stampa del relativo bollettino

A fronte di continue e repentine modifiche delle leggi in materia di tributi locali, i Comuni italiani si trovano a dover affrontare con grande difficoltà l’attività di gestione conseguente.
Nonostante tale situazione di incertezza, anche quest’anno il Comune di Mondovì, sebbene in tempi ristretti, è riuscito a garantire l’invio a casa dei cittadini i bollettini precompilati per agevolarli nel pagamento non solo dell’IMU, ma anche della nuova imposta introdotta dal Governo, la TASI. La loro consegna avviene in questi giorni.
Attenzione: la scadenza per la prima rata per IMU e TASI è stata fissata dal Governo per lunedì 16 giugno. A fronte del limitato tempo a disposizione, al fine di agevolare i cittadini negli adempimenti relativi al nuovo tributo e quindi esclusivamente per la TASI, laddove emergessero discordanze nei dati riportati sul bollettino, a Mondovì sarà comunque consentito regolarizzare la propria posizione fino al termine del 16 luglio 2014, senza l’applicazione di sanzioni.
Oltremodo il Comune di Mondovì ha inteso ampliare il servizio di assistenza e consulenza garantendo, oltre all’ordinaria attività di sportello presente al piano terra del Municipio, la possibilità di prendere contatto con gli uffici anche attraverso un servizio telefonico previsto nei pomeriggi di mercoledì 11 giugno e venerdì 13 giugno (orario 14-17) ai seguenti numeri: 0174/559.912, 0174/559.915, 0174/559.284, 0174/559.213. Si suggerisce ai cittadini di fruire di questa possibilità onde evitare eventuali attese presso gli sportelli stessi.
Si informa altresì che sul sito del Comune è disponibile un programma che consente di effettuare autonomamente il calcolo dei tributi e la stampa del relativo bollettino (per andare direttamente alla pagina di calcolo dei tributi cliccare qui).
Al contempo si segnala che la scadenza di pagamento per la TARI, prevista originariamente per il 31 maggio, sarà differita al mese di settembre e, nelle prossime settimane, verrà resa nota la data di scadenza unitamente alla trasmissione dei relativi avvisi di pagamento.

NOTE UTILI

IMU, l’imposta sugli immobili, che esclude la prima casa non di lusso. A carico del proprietario dell’immobile.
TARI, la tassa relativa al servizio rifiuti (che sostituisce la Tares). A carico dell’occupante o detentore dell’immobile.
TASI, la nuova tassa sui servizi indivisibili. Ripartita per il 70% a carico del proprietario dell’immobile e per il restante 30% a carico dell’occupante o detentore dello stesso.

Altre news del dipartimento