Menu di navigazione

Presentazione libro "Non fa niente" di Margherita Oggero

Pubblicata il: 31.10.2017

Galleria immagini

Iniziativa organizzata dal Comune di Mondovì in collaborazione col Centro culturale Mombasiglio

Ad un anno dalla vittoria al Premio Bancarella con “La ragazza di fronte”, Margherita Oggero torna in libreria con un nuovo romanzo, intitolato “Non fa niente” (Edizioni Einaudi, 2017). Martedì 7 novembre, il Comune di Mondovì ed il Centro culturale Mombasiglio propongono una doppia presentazione libraria dell’opera: l’autrice sarà presente a Mondovì, alle ore 17,30, presso la Sala comunale delle conferenze “Luigi Scimé” (in Corso Statuto, 11/D a Mondovì Breo); la presentazione del libro a Mombasiglio si terrà, alle 21,00 nella sala del Centro culturale Mombasiglio.

Nel corso dei due incontri Margherita Oggero dialogherà con Amelia Capone ed Enzo Errani del Centro culturale Mombasiglio.

L'iniziativa è inserita nel novero delle presentazioni librarie organizzate sul territorio del Sistema bibliotecario monregalese e si avvale della collaborazione del Centro culturale Mombasiglio.

L'ingresso è libero.

“Può esistere un amore di madre che non contempli l'esclusiva? La natura ha davvero leggi così rigide da non ammettere eccezioni?”: il romanzo prova a dare una risposta a queste domande. Per farlo, racconta un patto tra due donne, Esther e Rosanna, una scelta coraggiosa e l'irresistibile energia con cui affrontano la vita. L’autrice porta il lettore passeggio attraverso cinquant'anni di storia, in compagnia di due figure femminili semplicemente straordinarie. Sullo sfondo delle vicende delle protagoniste si delineano la Torino postbellica che si avvia alla ricostruzione, passando per Bartali e Togliatti, gli anni delle rivolte studentesche ed il terrorismo, fino alla caduta del muro di Berlino. I giorni si riempiono di cose da fare, segreti condivisi, paure, entusiasmi, scommesse, Fiat 1100 che arrancano su autostrade pericolose appena costruite.

Margherita Oggero è nata e vive a Torino. Nel 2002 ha esordito con il romanzo “La collega tatuata”, da cui è stato tratto il film “Se devo essere sincera”, con Luciana Littizzetto e Neri Marcorè. Protagonista della vicenda è Camilla Baudino, quarantenne professoressa dotata di straordinario fiuto investigativo. Da questo primo episodio sono nate una saga letteraria e la serie televisiva con Veronica Pivetti nei panni di Camilla. Altre opere dell’autrice sono “L’amica americana”, “Qualcosa da tenere per sé”, “Risveglio a Parigi” e “L’ora di pietra”.

File Allegati
Locandina Oggero

Altre news del dipartimento