Menu di navigazione

Nell’Antico Palazzo di Città una mostra ricorda i pittori amici di Mondovì

Pubblicata il: 04.12.2017

Galleria immagini

Dal 9 al 31 dicembre esposizione di opere di 17 artisti

Una collezione ideale che raccoglie le opere di 17 artisti con un comune denominatore: il legame con la città del Belvedere. E’ quella realizzata dall’onlus “Giuseppe Cordero Lanza di Montezemolo” che, in collaborazione con il Comune e con il contributo della Fondazione Crc, propone una “Mostra-ricordo dedicata ai pittori amici di Mondovì”. Ospitata nelle sale dell’Antico Palazzo di Città dal 9 al 31 dicembre, l’esposizione ripropone stili, interpretazioni, tendenze ed atmosfere del mondo dell’arte monregalese.

“Dalla passione degli organizzatori e dalla disponibilità di collezionisti privati - commenta il sindaco, Paolo Adriano - nasce una galleria temporanea di quadri ed autori che stimolano ricordi, suscitano emozioni, offrendo testimonianze e spunti per approfondire la conoscenza della produzione appartenente al nostro territorio. L’osservatore si ritrova, dunque, in una terra di confine, dove l’arte tocca le corde dell’affettività, aumentando le possibilità di un coinvolgimento del pubblico”.

Nelle sale di via Giolitti sarà possibile apprezzare il lavoro di artisti che gravitarono nell’orbita culturale della città, ispirandosi ad essa ed influenzandone in varia misura la vita culturale. L’appuntamento costituisce la terza tappa di un percorso avviato nel 2015 e finalizzato ad offrire opportunità di arricchimento culturale ed approfondimento per gli appassionati. L’edizione 2017 accoglierà opere di Giuseppe Sacheri, Giuseppe Cerrina, Pippo, Emilio e Sandro Vacchetti, Luigi Borra, Giovanni ed Eugenio Colmo, Marcello Piccardo, Romano Reviglio, Tino Aime, Gianni Mana, Edmondo Di Napoli, Angelo Barbero, Duccio Rossi, Nino Pirlato, Vincenzo Guidotti.

All’inaugurazione, prevista per le ore 16 di sabato 9 dicembre, seguirà un momento interculturale: sabato 23 dicembre, alle 16, sarà possibile assistere alla “Vijà di poesie piemontesi”, opportunità per abbinare l’ascolto di liriche dialettali all’osservazione dei dipinti. Nell’occasione è previsto anche un intermezzo con la proposta di abiti di alta classe, da parte di studentesse cinesi di stilistica iscritte all’Accademia di Belle Arti di Cuneo.
La mostra resterà aperta secondo il seguente orario: venerdì e sabato dalle 15 alle 18; domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18. L’ingresso è libero.

Per informazioni: Ufficio Turistico, tel. 0174 40389.

Altre news del dipartimento