Menu di navigazione

Raccolta degli abiti usati: i cassonetti gialli trasferiti nell’area ecologica di via Trento

Pubblicata il: 05.05.2018

L’assessore Chiecchio: “Soluzione studiata per evitare i ripetuti abbandoni di materiale al di fuori dei contenitori. La collocazione in una zona presidiata consentirà un maggiore controllo”

Nuova destinazione per i cassonetti della raccolta degli abiti usati: i contenitori sono concentrati nello spazio adiacente all’area ecologica di via Trento 12, dove sarà possibile procedere al conferimento dei capi di abbigliamento. “La collaborazione di Acem e cooperativa Proteo - spiega l’assessore all’Ambiente, Erika Chiecchio – ha reso possibile questa soluzione, cui il Comune stava lavorando da tempo. La fase sperimentale avviata nelle ultime settimane e caratterizzata dal trasferimento di alcune postazioni in aree differenti della città non ha dato i risultati sperati: il ripetersi di casi di manomissione del materiale conferito e di accumulo all’esterno dei cassonetti obbligano alla scelta di uno spazio di conferimento maggiormente presidiato, così da scoraggiare comportamenti scorretti. Chiediamo uno sforzo aggiuntivo ai cittadini che partecipano alla raccolta dei capi di abbigliamento usati nei contenitori gialli, ma speriamo di ottenerne in cambio un deciso miglioramento in termini di decoro urbano”.

I crescenti episodi di abbandoni all’esterno dei raccoglitori hanno costretto gli operatori di Proteo a frequenti interventi per il recupero del materiale ed il ripristino dei luoghi. “Per il futuro – aggiunge l’assessore Chiecchio – proporrò l’attivazione di un servizio di raccolta porta a porta che consentirebbe il ritiro in giorni predefiniti, in un’ottica di continuità, come per le altre categorie di rifiuti”. Si ricorda che è proibito ogni abbandono indiscriminato, anche in prossimità dei luoghi adiacenti all’area ecologica. I trasgressori saranno puniti a norma di legge.

Altre news del dipartimento