Menu di navigazione

A Mondovì l’orchestra filarmonica di Stato romena

Pubblicata il: 26.05.2018

Galleria immagini

Sabato 2 giugno, alle 16,30, nella Chiesa della Missione

Hanno eletto ad anfiteatro musicale i suntuosi affreschi del maestro del Barocco italiano Andrea Pozzo che ornano la Chiesa della Missione di Piazza per un concerto dal sapore internazionale. Un omaggio unico ad un’occasione speciale: la Festa della Repubblica del 2 giugno, quando a Mondovì Piazza si esibirà l’Orchestra filarmonica di Stato della Romania diretta dal maestro Claude Villaret.
 
Il prestigioso concerto, organizzato dall’Academia Montis Regalis in collaborazione con Alba Music Festival, inizierà alle 16,30. "È davvero difficile trovare un programma sinfonico così brillante e coinvolgente che saprà incantare anche chi di solito non frequenta le sale da concerti - commenta dall'Academia Dino Bosco-. Il maestro Villaret ha infatti messo insieme tre ingredienti di grande valore artistico e di piacevolissimo ascolto". Si parte col Bolero di Ravel, la celebre e seducente rappresentazione di una danza appassionata, e si continua con il travolgente Apprendista stregone, poema sinfonico di Dukas che a sua volta ricalca una ballata di Goethe circa un sortilegio sfuggito di mano ad un principiante maldestro. Infine, la Sinfonia “dal Nuovo Mondo”, ossia il continente americano, dove Dvořák si trovava in qualità di direttore del New York National Conservatory of Music: la matrice della sinfonia è chiaramente classica europea, ma arricchita da influenze autoctone, come gli spiritual e le musiche delle popolazioni native.
 
L’Orchestra Filarmonica di Stato della Romania, fondata nel 1956, annovera oggi 75 elementi, molti di loro membri di diversi complessi da camera, organizza vari Festival internazionali come "Enescu - Orfeo moldavo", il Festival di Musica Contemporanea, il Laboratorio di giovani compositori. Per la sua alta qualità artistica è stata invitata a collaborare con diverse case discografiche europee e statunitensi e ha tenuto più di 1000 concerti in Italia, Francia, Germania, Spagna, Gibilterra, Grecia, USA, Malta, Olanda, Austria, Svizzera, Russia, Ucraina, Moldavia, Corea. L'Orchestra è stata invitata a partecipare all’Altamura Music Festival on the Greene e al ventesimo anniversario del Beethoven Festival (Long Island, Usa). Il sovrintendente onorario è Ovidiu Balan, che proviene da una scuola di celebri direttori: formatosi a Bucarest con Iosif Conta, si è quindi perfezionato in Olanda, Francia, USA con Jean Fournet, Marius Constant, Fernand Quattrocchi, Eugene Ormandi, Zubin Mehta, Seiji Ozawa, Georg Solti, Pierre Boulez, Lorin Maazel.
 
Il maestro Claude Villaret, nato in Svizzera, si è trasferito giovanissimo in Argentina, dove nel 1990 ha fondato la Youth Orchestra of Latin America dirigendo il Teatro Colón in Buenos Aires. Tornato in Europa, ha vinto il Concorso di Biel e quindi ha diretto con successo nei principali centri musicali mondiali. La sua precisione tecnica, unita a una lettura appassionata delle opere, lo ha portato a grandi interpretazioni e a prestigiose collaborazioni con solisti quali Francisco Araiza, Dimitris Sgouros, Antonio Meneses, Peter Bruns and Patricia Pagny. Direttore ospite della Thailand Philharmonic Orchestra dal 2005 e direttore artistico della TKO Thurgau Chamber Orchestra dal 2004, Claude Villaret ha affrontato il classico repertorio sinfonico come altresì prime esecuzioni di lavori contemporanei.

Altre news del dipartimento