Menu di navigazione

Piazza si fa bella, con un cuore pedonale a misura di famiglie, dehors e trasporti integrati

Pubblicata il: 18.06.2018

Galleria immagini

Arrivano le agevolazioni sul canone per l’occupazione del suolo pubblico. Il sindaco Adriano: “Prende forma l’operazione di rilancio del quartiere, concretizzata in un programma di interventi articolato e unitario”

 “Un quartiere a misura di famiglie, con un cuore pedonale, ma raggiungibile dalle auto”: prende forma il rilancio del rione storico di Piazza, annunciato dal sindaco Paolo Adriano.  E la Giunta comunale aggiunge un ulteriore elemento alla riorganizzazione in corso, con l’approvazione di un consistente sgravio sul canone per l’occupazione del suolo pubblico. Un’agevolazione, a carattere temporaneo, contemplata dallo specifico regolamento comunale a supporto della promozione economica, turistica e commerciale di aree urbane definite: servirà a favorire, nell’immediato, il popolarsi della parte alta della piazza con sedie e tavolini che andranno ad aggiungersi alle fioriere presenti di fronte ai portici soprani. “Consente – aggiunge Adriano - di procedere in quello che è studiato come un programma di interventi articolato ed unitario. Grazie alla recente pedonalizzazione negli orari serali e nei giorni festivi, la piazza si vede restituita la prospettiva originaria che tanto valorizza le linee dei palazzi e le architetture d’epoca. La immaginiamo animata dalle famiglie, soprattutto nelle serate estive, con i genitori seduti nei dehors e i bambini liberi di giocare in sicurezza nello spazio precluso alle auto. Auto che possono, comunque, percorrere via Vico e raggiungere comodamente piazza Maggiore, di fatto riducendo a pochi metri da percorrere a piedi il disagio prodotto dalla ztl. Perché la carta vincente del progetto è proprio la possibilità di far coesistere il concetto di area pedonale con un’accessibilità praticamente immutata da parte dei veicoli. Un quadro per la cui realizzazione è indispensabile la partecipazione degli esercenti locali”.
Ecco, allora, lo sconto sulla Cosap, ma anche il servizio sperimentale di navetta che da martedì 19 a sabato 30 giugno unirà Breo a Piazza, ogni 30 minuti: nata dalla necessità di sostituire il servizio della Funicolare sospeso per una settimana in concomitanza con il collaudo annuale, la linea sarà disponibile fino a fine mese. E contribuirà ad alleggerire il disagio prodotto dal perdurare della chiusura di via Enzo Tortora, dove sono in via di ultimazione i lavori di messa in sicurezza in seguito alla frana dello scorso dicembre. Ma sarà anche la prova generale del piano di riorganizzazione del trasporto pubblico locale in corso: un assaggio del più generale progetto che prevede l’utilizzo di navette di piccole dimensioni con passaggi frequenti lungo itinerari prestabiliti. In questo caso un anello che collega corso Statuto, a Breo, con via Nino Manera, Borgo Santa Croce, piazza d’Armi, piazza Maggiore e via Vasco.
“Siamo entrati – conclude il sindaco - nella seconda fase del piano di valorizzazione del quartiere storico, punto di riferimento culturale ed affettivo per l’intera città, purtroppo tormentato negli ultimi anni da un progressivo abbandono da parte delle attività commerciali e da una consistente riduzione dei servizi pubblici (penso, tra gli altri, al trasferimento di Ospedale e Tribunale). Sono, infatti, in corso il rilancio turistico e la valorizzazione delle potenzialità attrattive del rione, come dimostra la progettazione dedicata al nuovo allestimento del Museo della Stampa che costituirà   un’anticipazione del polo culturale in via di realizzazione nelle Ex Orfane: un’operazione che, grazie alla commistione di tecnologie innovative e tradizione, si propone come vivace punto di riferimento per i giovani del territorio. Piazza è il cuore di Mondovì, un cuore che può continuare ad offrire emozioni a tutta la città”.

Altre news del dipartimento