Menu di navigazione

RILASCIO CONCESSIONE DI POSTEGGIO PER MERCATI A CADENZA ULTRAMENSILE.

Descrizione del Procedimento e riferimenti normativi utili

La concessione di posteggio per mercati a cadenza ultramensile (es. Fiera di Primavera, mercato dei fiori di Ognissanti, Carnevale, ecc…) è una delle forme di autorizzazione per commercio su area pubblica previste e disciplinate dal D. Lgs. n. 114/98.

L’articolo 10 del regolamento comunale individua le aree per le manifestazioni ricorrenti, nonché il periodo di svolgimento. Eventuali ulteriori mercati ultramensili possono essere istituiti, anche in via sperimentale, con provvedimento di Giunta Comunale.

I suddetti mercati possono essere costituiti da un solo settore merceologico oppure essere plurisettoriali.

Il regolamento comunale estrinseca la procedura autorizzativa, a decorre dalle domande (presentate via PEC almeno 30 o 60 giorni prima della rassegna mercatale in base alla tipologia) ai criteri di assegnazione (maggior numero di presenze nella manifestazione, ecc.) , giorni e durata dei singoli eventi.

In caso di riscontro positivo (verifica dei requisiti e del V.A.R.A.) verrà data comunicazione di assegnazione da parte del Responsabile del Procedimento.

Date le dimensioni dell’evento, per alcuni mercati (Fiera di Primavera) si procederà all’attività di spunta antecedentemente alla manifestazione, mediante chiamata di tutti i soggetti aventi titolo divisi per settori merceologici.

D.Lgs. 31 marzo 1998 n. 114 “Riforma della disciplina relativa al settore del commercio”

D.G.R. n.° 32- 2642 del 2/4/2001 “Commercio su area pubblica. Criteri di Giunta Regionale ai sensi del D. LGS. 31 marzo 1998 n. 114 e dell’art. 11 della L.R. 12 novembre 1999 n. 28”

D.G.R. n. 6/r del 09 novembre 2015 “disciplina dei criteri e delle modalità relativi alle procedure di selezione per l’assegnazione dei posteggi per l’esercizio dell’attività del commercio al dettaglio su aree pubbliche”

Regolamento comunale del Commercio su aree pubbliche, approvato con deliberazione Consiglio

Comunale n 24 del 21/03/2012. In vigore dal 22/05/2012.

D. Lgs. 26 marzo 2010, n. 59 «Attuazione della direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno» e s.m.i.

D.P.R. 7 settembre 2010, n.160 «Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina dello sportello unico per le attività produttive»

L. 7 agosto 1990, n. 241, art. 19.

 

Unità Organizzativa responsabile dell'Istruttoria

Servizio Autonomo Servizi al Cittadino e alle Imprese

Responsabile del procedimento

Istruttore Adelaide Giffoni

E-mail adelaide.giffoni@comune.mondovi.cn.it

Tel. 0174/559911 – fax 0174/559951

Modalità di avvio, modulistica e allegati

La richiesta può essere presentata al Servizio Autonomo Servizi al Cittadino e alle Imprese a mezzo PEC.

Modalità per ottenere informazioni sul procedimento in corso da parte dell'interessato

Richiesta tramite e-mail al responsabile del procedimento.

Termini di conclusione del procedimento

L’attività può essere iniziata esclusivamente in caso di riscontro positivo.

In caso di accertata carenza dei requisiti e dei presupposti per l’esercizio dell’attività, nel termine di trenta/sessanta giorni dal ricevimento della segnalazione, il Comune adotta motivato provvedimento di diniego. 

Strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

In caso di esito positivo dei controlli circa la sussistenza dei requisiti e dei presupposti normativi, alla richiesta fa’ seguito un provvedimento o atto da parte dell’Amministrazione.

Contro l’eventuale provvedimento o diniego della stessa è possibile esperire, alternativamente:

-        ricorso amministrativo straordinario innanzi al Presidente della Repubblica, entro 120 giorni dalla data di notificazione o di piena conoscenza del provvedimento, ai sensi dell’art. 8 del D.P.R. 24 novembre 1971, n. 1199;

-        ricorso giurisdizionale innanzi al Tribunale Amministrativo Regionale del Piemonte, entro 60 giorni dalla data di notificazione o di piena conoscenza del provvedimento, ai sensi delle disposizioni del codice del processo amministrativo (cpa), di cui al D. Lgs. 2 luglio 2010, n. 104 e s.m.i. 

Servizio on Line

Sportello Unico per le Attività Produttive.

Oneri e pagamenti, modalità di effettuazione

Marca da bollo da € 16,00 per la domanda.

Soggetto a cui è attribuito il potere sostitutivo in caso di inerzia

Segretario Generale.