Menu di navigazione

VERIFICA REGOLARITA’ CONTRIBUTIVA E FISCALE ESERCENTI IL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE (V.A.R.A.).

Descrizione del Procedimento e riferimenti normativi utili

Ad integrazione della Legge Regionale 12 novembre 1999 n. 28 “Disciplina, sviluppo ed incentivazione del commercio in Piemonte” è stato introdotto con D.G.R. n. 20-380 del 26/07/2010, l’obbligo di dimostrare la propria regolarità contributiva delle imprese operanti nel commercio su area pubblica.

A decorrere dal 28 febbraio 2011, ed annualmente alla scadenza di ogni successivo 28 febbraio, il comune territorialmente competente (sede di posteggio di autorizzazione a posto fisso, o comune nel quale l’operatore ha scelto di avviare la propria attività nel caso di autorizzazione itinerante oppure altro titolo di vendita su area pubblica) verifica la regolarità contributiva e fiscale delle imprese del commercio su area pubblica, indipendentemente dalla forma giuridica dell’impresa. L’operatore su area pubblica deve sempre essere in possesso della documentazione comprovante la sua regolarità contributiva per poter partecipare a fiere, sagre, manifestazioni variamente denominate. Tale documentazione vale per il singolo operatore, che in caso di coadiuvanti o collaboratori, dovrà estendere tale verifica e successiva attestazione anche a loro. 

Per esperire la verifica di regolarità contributiva, tutte le imprese devono produrre ai comuni competenti territorialmente entro il 31 dicembre di ogni anno, la seguente documentazione:

-ricevuta dell’avvenuta presentazione del modello unico o di altro tipo di dichiarazione dei redditi;

-visura camerale in corso di validità;

-copia di un documento d’identità in corso di validità.

In caso di verifica positiva, il comune rilascia entro il 28 febbraio di ogni anno, salvo proroghe impartite dalla Regione Piemonte, apposito modello di verifica della regolarità contributiva e fiscale dell’impresa, denominato V.A.R.A. (Verifica Annuale Regolarità Aree pubbliche) allegato all’autorizzazione e della quale ne costituirà parte integrante.

Qualora il riscontro sia negativo, il comune assegna un termine massimo di sessanta giorni per la regolarizzazione; decorso infruttuosamente il termine dispone la sospensione dell’autorizzazione fino all’avvenuta regolarizzazione della posizione dell’operatore, che dovrà avvenire nei successivi 180 giorni; qualora non si abbia la regolarizzazione si avrà la revoca dell’autorizzazione.

Unità Organizzativa responsabile dell'Istruttoria

Servizio Autonomo Servizi al Cittadino e alle Imprese

Responsabile del procedimento

Istruttore Adelaide Giffoni

E-mail adelaide.giffoni@comune.mondovi.cn.it

Tel. 0174/559911 – fax 0174/559951

Modalità di avvio, modulistica e allegati

La Richiesta di aggiornamento del V.A.R.A. può essere presentata al Servizio Autonomo Servizi al Cittadino e alle Imprese a mezzo PEC o direttamente allo Sportello Servizi alle Imprese.

Modalità per ottenere informazioni sul procedimento in corso da parte dell'interessato

Richiesta tramite e-mail al responsabile del procedimento.

Servizio on Line

Sportello Unico per le Attività Produttive.

Oneri e pagamenti, modalità di effettuazione

IBAN per Pagamenti Informatici