Menu di navigazione

Presentaizone libro di Francesco Scarrone, "Dublino 90" (ed. Rogas, 2017)

Mondovì - 17.11.2017

Venerdì 17 novembre alle 18.00 presso la Libreria Confabula Mondovì l'Autore monregalese Francesco Scarrone presenta la sua ultima fatica letteraria, il romanzo "Dublino 90".

Ingresso libero.

Per info Libreria Confabula Mondovì 0174 490590

«A volte il calcio ti fa questi scherzi qui. Due squadre, un solo risultato possibile. Uno vince e uno perde, certo. Ma, a volte, quello che perde raccoglie qualcosa di più doloroso che una semplice sconfitta. Cʼè gente che pensa che il calcio sia solo uno sport, solo un gioco. Beʼ, vallo a raccontare a Bob che è solo un gioco. Bob che si è ipotecato la casa, che ha venduto la mia macchina, che ha mandato Karen da sua sorella con la scusa imbecille dei tornadi, Bob che da due anni non vede le sue figlie, che ha rubato i palloni agli handicappati, che ha mentito, giurato il falso, inveito, pianto, riso e gridato. Vaglielo a dire, che è solo un gioco. Vaglielo a dire sul naso, se hai il coraggio.»

Dublino, 1990. Dopo esser stato squalificato per aver truccato una partita, il calciatore Ted Sullivan viene reintegrato in squadra nel tentativo di recuperare una stagione fallimentare. Ma gli anni sono passati, per lui e per gli altri, e il calcio non è l'unica preoccupazione che affligge Bob McDermot, lʼestroverso allenatore dei Ramblers, che coinvolge Sullivan in una serie di tragicomiche situazioni alla ricerca di una salvezza innanzitutto finanziaria, fra banche, creditori e commercialisti usurai.

Una rappresentazione della società e della nefasta realtà economica attraverso le gesta calcistiche di un gruppo di eterogenei disgraziati che sanno rispondere alle difficoltà della vita, colpo su colpo, con umorismo e ironia.

 

Francesco Scarrone scrive per il teatro e per il cinema. Ha sceneggiato The Repairman per la regia di Paolo Mitton e '78 – Vai piano ma vinci, per la regia di Alice Filippi. Arno Klein ha rappresentato le sue opere Seguendo il sentiero dei nidi di ragno, Fleurs, Storie nascoste, Un destino dispettoso e Un’isola affollata. Ha scritto Ecuba - ovvero il banchetto dei morti per Franca Nuti, con la partecipazione del Mulino di Amleto. Sempre per Il Mulino di Amleto ha scritto Questo tetto maestoso di fuochi dorati. Ha scritto inoltre un libro, Di lama e dʼocarina, edito dalla Gorilla Sapiens edizioni. Diversi brani di Di lama e d’ocarina sono stati musicati e portati in scena dal gruppo di tango MaMaGré e ne è stato tratto uno spettacolo (Il più grande tanguero della Pampa) tradotto anche in francese.

Altri eventi