Menu di navigazione

Palazzo del Governatore

Galleria immagini

Il Palazzo era composto in origine da due edifici distinti e di diversa altezza che furono poi uniti nel corso del XVI secolo. Era caratterizzato, come gli altri edifici della piazza, dalla presenza di un portico con archi a sesto acuto al piano terra e da cornici in cotto intorno alle aperture dei due piani superiori. A partire dal “400 la facciata iniziò ad essere affrescata con decorazioni ed emblemi di varia natura, ed in modo particolare dagli stemmi dei Governatori, che con il passare del tempo occuparono l’intera superficie. Nel Settecento e Ottocento la facciata venne interessata da interventi edilizi piuttosto invasivi che hanno portato alla perdita di numerose decorazioni. Il recente restauro ha restituito lo straordinario repertorio di stemmi ed emblemi che testimonia quasi cinquecento anni di storia cittadina.

palazzo governatore

Partendo dall’ultimo piano e proseguendo da sinistra a destra gli stemmi riconoscibili sono i seguenti:

1. Jean du Goy (Dugoy) de Beyrin, savoiardo, governatore dal 1719 al 1722. 2. Filippo Sannazzaro dei conti di Giarole, casalese, governatore nel 1727-1733. 3. Enrico di Montfalcon, losannese, governatore (o meglio, luogotenente del governatore straordinario, Renato di Savoia detto il Gran Bastardo) nel 1501-1503. 4. Scudo gotico perduto. 5. Carlo Giuseppe Gandolfi, dei conti di Ricaldone e marchesi di Melazzo, monferrino, governatore nel 1723. 6. Targa ovale, fasciata d’argento e di rosso. 7. Corrado Beggiamo, consignore di Sant’Albano, saviglianese, vicario nel 1462 e nel 1465. 8. Carlo Emanuele I, duca di Savoia, e Caterina infanta di Spagna. 9. Giuseppe Nicola Mocchia conte di Coggiola, cuneese, governatore dal 1739 al 1742. 10.Scudo gotico inclinato, d’argento. 11. Aleramo Biandrate dei conti di Lusigliè, governatore negli anni Trenta del Seicento (oppure, meno probabile, Guido Francesco Maria Biandrate Aldobrandino, marchese di San Giorgio, governatore nel 1671-1674). 12. Giuseppe Umoglio, detto il conte della Vernea, vercellese, governatore nel 1632-1635 e nel 1646. 13. Martino San Martino di Strambino, canavesano, governatore nel 1642-1643. 14. Filippo Forni, torinese di origini modenesi, governatore nel 1627. 15. Bertolino di Montbel, signore di Frossasco, governatore nel 1491. 16. Carlo Operti, marchese di Roccavione, fossanese, governatore nel 1644-1645. 17. Faussone ? Giacomo fu Sindaco nel 1472, Francesco nel 1479-1480, Guglielmo nel 1512. 18. Carlo Ottavio Benso, conte di Santena, chierese, governatore nel 1700-1701. 19. Carlo Ascanio Cambiano dei signori di Ruffia, conte di Carignano, saviglianese, governatore nel 1675-1676. 20. Cesare Massimiliano Roero di Crevacuore, dei marchesi di Cortanze, astigiano, governatore nel 1734-1735. 21. Carlo Asinari, marchese di Clavesana, astigiano, governatore dal 1651 al 1654.

Tratto da: ”Il Palazzo del Governatore a Mondovì Piazza. Un cantiere tra operatività e conoscenza”, a cura di Gemma Fulcheri, Associazione del Casino di Lettura di Mondovì Piazza, 2012. Per gentile concessione di L.C.Gentile,, testi e A.Vernazza, elaborazione grafica.