Menu di navigazione

Le Mongolfiere

Mondovì è a tutti gli effetti considerata la città delle mongolfiere. La prima mongolfiera arrivò in provincia nel 1979 acquistata dall'Aeroclub "Provincia Granda" di Cuneo ed importata dall’Inghilterra. Fu la prima ad essere immatricolata in Italia e il primo pilota volontario fu il monregalese John Aimo: da quell'esperienza nacque la prima scuola di pilotaggio del Paese.

Dopo oltre 30 anni di passione di una manciata di pionieri (oggi veterani e campioni) e grazie a particolari condizioni che fanno di quest’area una delle migliori al mondo per il volo, i balloons sono ormai una presenza costante nel cielo: “adottate” dalla città, le mongolfiere ne sono diventate un simbolo.

Mondovì è oggi una capitale internazionale di questo volo: il primo porto aerostatico italiano, il raduno più longevo, una scuola internazionale, l’unico aeroclub monospecialità del Paese, eventi ai massimi livelli come il Campionato italiano (2008 – 2011 - 2012 - 2017) o le olimpiadi dell’aria, WAG-World Air Game (2009).

Raduno Internazionale Aerostatico dell’Epifania

Ogni anno nei giorni dell’Epifania  arrivano a Mondovì campioni, equipaggi e appassionati da tutto il mondo: l’International Balloons Meeting, nato nel 1988, è il più longevo dei raduni italiani.

Presentazione dei team, gonfiaggio notturno dei palloni, briefing la mattina presto col meteo alla mano, la partenza: momenti appassionanti e suggestivi anche per i profani, emozionanti per i fans dei campioni, occasioni uniche per i fotografi. 

Per informazioni sui voli in mongolfiere e sugli eventi

Porto Aerostatico di Mondovì e Aeroclub Mondovì Mongolfiere
C.so Francia 18
Coordinate: N 44° 24’ 40” E 7° 49’ 28”
www.aeroclubmondovi.it